Riabilitazione dei deficit linguistici nei pazienti con afasia

L’afasia è da sempre uno dei campi di ricerca più indagati presso il centro Puzzle. Numerosi lavori hanno cercato di studiare come avviene il recupero del linguaggio in seguito a lesione cerebrale e quali sono i circuiti coinvolti in questo processo. Nello specifico, uno studio recentemente pubblicato (Marini et al., 2016 http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0093934X15300250) ha evidenziato che non sono solo le aree di sinistra (classicamente coinvolte nelle funzioni linguistiche) a permettere una ripresa delle capacità linguistiche in seguito a danno cerebrale. Sembra infatti che anche i circuiti omologhi di destra  controllino alcuni aspetti del linguaggio e, se adeguatamente stimolati, possano contribuire al recupero linguistico ed alla diminuzione del deficit afasico.

Al fine di potenziare e intensificare gli effetti della riabilitazione logopedica, è stato inoltre recentemente sviluppato presso il centro Puzzle un programma computerizzato, chiamato IMITAF, che permette di migliorare le capacità di accesso al lessico dei pazienti con afasia di produzione, soprattutto se non fluente, attraverso il processo imitativo. Dati preliminari mostrano l’efficacia di questo strumento nel facilitare le capacità espressive del paziente e nell’aumentarne l’efficacia comunicativa.