NEUROPSICOLOGIA INDIVIDUALE

La riabilitazione in un setting individuale si svolge tra il paziente ed il proprio case manager. All’interno di questa relazione privilegiata, gli obbiettivi altamente individualizzati e realistici sono stabiliti e concordati a priori per dar vita ad un percorso riabilitativo specifico (Mazzucchi, 2012) teso al potenziamento delle abilità residue ed alla compensazione delle funzione danneggiate (Wilson, 1989) emerse a seguito di un accurato assessment, fase fondamentale per un adeguato inquadramento e conoscenza degli aspetti non solamente cognitivi, ma anche emotivi e socio-lavorativi.

Gli obbiettivi riguardano sia la compensazione e il recupero delle facoltà danneggiate, sia il raggiungimento del massimo grado di autonomia possibile per il paziente.

La terapia si svolge avvalendosi di una moltitudine di tecniche comprendenti: i classici esercizi carta-matita, spesso rivisitati e riorganizzati al fine di creare sempre nuove opzioni di lavoro calibrati sul quadro clinico del paziente; programmi computerizzati di varia natura studiati per le diverse tipologie di deficit; role playing specifici; simulazioni e messa in atto di scene di vita reali; sperimentazioni concrete in attività anche in setting specifici che esulano dalla classica stanza della terapia.

L’attività è gestita dal neuropsicologo.

Centro Puzzle