Tutti i piccoli pazienti usufruiscono di un trattamento riabilitativo olistico-integrato. La creazione di un servizio riabilitativo che vanta un‘équipe multidisciplinare ha consentito di portare a termine in modo rapido ed omogeneo tutti gli obiettivi prefissati.

Le attività possono essere sintetizzate in:

– Monitoraggio dell’evoluzione cognitiva del paziente: attraverso puntuali valutazioni neuropsicologiche. Tutti i bambini e ragazzi afferenti al Mini Puzzle sono stati valutati durante il percorso riabilitativo in modo da osservare l’evoluzione cognitiva del piccolo paziente;

– Riabilitazione Neuropsicologica delle funzioni cognitive compromesse e creazione di strategie cognitive per affrontare il problema (utilizzo di ausili esterni come ad esempio tablet, computer portatili, convertitori vocali, per ottemperare alle difficoltà di scrittura e lettura);

– Riabilitazione delle difficoltà di scrittura, lettura, calcolo e apprendimento, riscontrabili in tutti i piccoli pazienti;

– Tutoraggio scolastico, attraverso riunioni con la scuola di appartenenza del minore, al fine di fornire all’istituto chiarimenti e strategie di intervento per il facilitare il reinserimento ed il prosieguo del percorso scolastico. Le riunioni con la scuola vengono svolte con cadenza bimensile. Mentre con quelle l’ASL seguono una cadenza trimestrale;

– Intervento di riabilitazione neuropsicomotoria sulle difficoltà di equilibrio, deambulazione e coordinazione. La maggior parte dei minori inviati dall’OIRM presenta le suddette difficoltà.

In particolari casi, l’intervento riabilitativo ha subito un arresto dovuto alle condizioni precarie di alcuni piccoli pazienti, quando accade ciò il bambino e la famiglia vengono costantemente monitorati e seguiti a distanza attraverso gli opportuni canali.