II MiniPuzzle è la prima e unica realtà socio-sanitaria ad alta valenza riabilitativa in Piemonte rivolta a minori di età compresa tra i 0 e i 16 anni, con diagnosi di lesione cerebrale acquisita.

Il progetto, avviato a Gennaio 2014, trova il patrocinio e l’adesione dei principali enti socio-sanitari e comunali:
• Ospedale Regina Margherita di Torino;
• ASL Città di Torino e Centro Puzzle;
• Il Comune Città di Torino.

L’esigenza terapeutica del bambino non si esaurisce nella gestione dell’emergenza clinica ma prosegue nel tempo attraverso la ricostruzione di
abilità che consentano al bimbo e alla famiglia una qualità di vita il più possibile «normale».

Il percorso di un paziente con Grave Cerebrolesione Acquisita (GCA) si divide in 3 momenti:

Il MiniPuzzle interviene durante la fase degli esiti. Un momento che richiede un lungo percorso socio-riabilitativo con particolare attenzione ai fattori contestuali, ambientali ed ai processi di autonomia sociale.

La necessità di cure riabilitative e educative richiede la presenza di strutture sul territorio in grado di ottemperare a bisogni speciali, evitando, lo spostamento del nucleo famigliare verso centri extraregionali e garantendo al minore la continuità scolastica.

Il progetto sperimentale MiniPuzzle si è concretizzato grazie al prezioso sostegno finanziario della Compagnia di San Paolo, che ha garantito il proprio impegno fino al 31/12/2019, e del Centro Puzzle.

Il MiniPuzzle è un Centro che può accogliere un massimo di 20 bambini al giorno.

Al suo interno ci sono tre stanze dedicate alle differenti attività: neuropsicologia, logopedia, psicoterapia, un piano dedicato alla neuropsicomotricità con palestre e laboratori ideati per il miglior svolgimento delle attività. Il Centro possiede, inoltre, una vasca idroterapica.

OBIETTIVI PROGETTUALI

  • Fornire un intervento riabilitativo ed abilitativo multidisciplinare ai piccoli pazienti;
  • Garantire la continuità delle cure nella fase degli esiti, per condurre il bambino al raggiungimento del miglior livello di qualità di vita possibile (motorio, sociale, cognitivo, psicologico e relazionale);
  • Sostenere attivamente le famiglie nella gestione del bambino, negli adempimenti socio-sanitari e nel miglioramento della qualità complessiva della vita famigliare;
  • Creare  una struttura sul territorio in grado di ottemperare a questi bisogni speciali, evitando lo spostamento del nucleo familiare verso Centri extraregionali.

TRATTAMENTO OLISTICO INTEGRATO 

Il Mini Puzzle si avvale di un’équipe multi-professionale e multi-disciplinare proponendo un trattamento olistico-integrato.

Le figure professionali sono:

  • Neuropsicologo
  • Psicoterapeuta
  • Terapista della Neuropsicomotricità dell’Età Evolutiva
  • Logopedista
  • Educatore
  • OSS

IL MINIPUZZLE…OGGI

Il progetto sperimentale MiniPuzzle sta ottenendo risultati molto significativi in termini socio-riabilitativi, sia sui piccoli pazienti e che sulle loro famiglie, dalle quali sta giungendo una forte richiesta di proseguire e ampliare il servizio.

PERCHE’ SOSTENERE IL MINIPUZZLE ?

  • Per garantire continuità ad un servizio essenziale a tutti i bambini piemontesi che si trovano a dover affrontare patologie cerebrali acquisite;
  • Per consentire lo sviluppo del servizio, l’innovazione delle metodologie e l’acquisto di strumenti necessari per la riabilitazione neuro-cognitiva e motoria;
  • Per investire sulla formazione al più alto livello di giovani professionisti, attraverso la collaborazione con i più importanti centri specialistici che consenta di poter sviluppare all’interno del centro le best practice più avanzate.